Invio

C’è un’età in cui il confronto culturale dà frutti migliori: fra i 15 e i 18 anni. Normalmente il penultimo anno delle scuole superiori è quello che può essere passato all'estero con il minimo disagio e con grande risultato.
E' una bella sfida con se stessi: vivere un lungo periodo in una famiglia nuova, dei nuovi amici tutti da conquistare, in una classe che parla un'altra lingua e che studia le materie con una ottica anche diversa. Non tutti sono pronti: i ragazzi devono capire se sono maturi abbastanza per affrontare questa avventura. A questo servono gli incontri di selezione che Intercultura organizza molti mesi prima della partenza.

Intercultura non è un’agenzia viaggi ma un’associazione no-profit: l'Associazione non intende offrire pacchetti turistici di varia durata in paesi stranieri, ma al contrario vuole promuovere scambi interculturali in cui realmente si abbia la possibilità di conoscere, apprendere e vivere una cultura completamente diversa da quella italiana.

Per iscriversi è sufficiente spedire alla il modulo contenuto all'interno dei vari moduli informativi .



Share!