Post-rientro: il riorientamento

L'esperienza interculturale non si conclude con il rientro in Italia, infatti per meglio aiutare i ragazzi a riambientarsi nella loro comunità e riprendere la loro vita italiana vengono organizzati degli incontri di riorientamento.

Questi momenti di confronto che di solito vengono organizzati verso settembre e ottobre sono fondamentali per iniziare a rendersi conto dell'esperienza vissuta, di come e quanto ci si è arricchiti e si è cresciuti, di come fare a mettere a frutto quello che si è imparato. Attraverso il racconto, il confronto e la condivisione si vuole far riflettere i ragazzi che non è stata solo una bella esperienza, magari la più bella della vita, che purtroppo si è conclusa e bisogna tornare coi piedi per terra.
Al contrario, è stata un'importante occasione di crescita, che deve continuare a stimolare e far venir voglia di mettersi in gioco. Inoltre si vuol far riflettere su come sia possibile realizzare concretamente il messaggio che è alla base della mission di AFS, e cioè costruire un mondo pacifico è possibile se si impara a guardare gli altri con occhiali diversi.

Riorientare quindi è fondamentale per far capire che la propria esperienza è stata molto importante per il nostro futuro, ma che sarà completa soltanto se considerata all'interno di un progetto che riguarda una comunità più ampia, quella mondiale.

Perchè l'esperienza che hanno vissuto è a life-long experience!



Share!